Mappa

Casa di Cura San Camillo di Forte dei Marmi - Korian

Via Padre Ignazio da Carrara, 37 - 55042 Forte dei Marmi (LU) Mappa

Visita nefrologica

Area specialistica Nefrologia

Filtri

Tipologia Struttura Sanitaria

Certificazioni

Comfort alberghieri

Info utili

Parcheggio

Accessibilità

Cos'è la visita nefrologica?
La visita nefrologica è l’esame medico con cui viene valutato lo stato di salute dei reni. Viene effettuata da uno specialista in nefrologia.
Può essere realizzata allo scopo di monitorare una condizione di patologia renale già in atto oppure per escludere o confermare una nuova diagnosi. In quest’ultimo caso, la visita nefrologica viene in genere prescritta a valle dell’esecuzione di esami del sangue e delle urine che hanno prodotto esiti sospetti.

Visita nefrologica: come si svolge?
Il nefrologo raccoglie l’anamnesi del paziente, ascoltando il suo racconto su eventuali sintomi e segni, malattie copresenti e farmaci assunti. Poi misura la sua pressione arteriosa e valuta la presenza di segni che possono indicare la presenza di disfunzioni renali.
In base alle informazioni raccolte, stabilisce la necessità di prescrivere controlli più approfonditi (esami del sangue e delle urine, ecografia renale, TC renale) e/o farmaci. 
La visita nefrologica non richiede una preparazione specifica. È utile portare con sé eventuali referti di esami eseguiti in precedenza che siano di interesse per il medico.

Quali malattie vengono diagnosticate?
Attraverso la visita nefrologica vengono ricercati i segni delle principali conseguenze della riduzione della funzionalità renale: l’accumulo di tossine e le alterazioni della pressione arteriosa.
Attraverso la visita e gli esami che durante il suo svolgimento vengono prescritti, possono essere diagnosticate patologie quali:

  • Insufficienza renale acuta o cronica;
  • Infezioni renali;
  • Cisti renali;
  • Calcolosi renale;
  • Tumori del rene;
  • Ipertensione arteriosa

Quando sottoporsi alla visita nefrologica?
Il consulto presso il nefrologo è uno step di estrema importanza nella diagnosi e nel trattamento delle patologie del rene. Nella maggior parte dei casi, infatti, queste condizioni non sono associate a sintomi: la tempestività della visita e la capacità dello specialista di individuare i segnali opportuni possono fare la differenza nell’evoluzione della malattia. 
A tutte le persone al di sopra dei 60 anni viene raccomandata una visita nefrologica periodica, specialmente se:

  • Diabetiche;
  • Ipertese;
  • Con familiarità per malattie renali;
  • In terapia a lungo termine con antinfiammatori: questa categoria di farmaci è spesso associata a fenomeni di abuso e sovradosaggio (soprattutto negli anziani), che nel tempo possono compromettere la funzione dei reni. 

La visita nefrologica periodica è anche indicata a tutte le persone che sono già state diagnosticate con patologie renali e a tutti coloro che manifestano sintomi che possono suggerire una compromissione della funzione dei reni (minzione frequente, specialmente se di notte, necessità di bere frequentemente e gonfiore alle estremità).

Continua a leggere