Movicol®: a cosa serve e dopo quanto fa effetto

Movicol®: a cosa serve e dopo quanto fa effetto

Indice

Domande e Risposte

Movicol è un farmaco utilizzato per il trattamento dei disturbi dello svuotamento intestinale, come la stipsi cronica. Movicol è anche in grado di risolvere il fecaloma (massa dura di feci che si forma negli ultimi tratti dell’intestino e può provocarne l’ostruzione) definito come stipsi refrattaria con carico fecale nel retto e/o nel colon. Il Movicol contiene una associazione di diversi principi attivi: Macrogol 3350 (una miscela di polimeri ad alto peso molecolare che non viene né assorbita né metabolizzata dalla flora batterica intestinale) con l’aggiunta di elettroliti come Sodio Bicarbonato, Sodio Cloruro e Potassio Cloruro.

Movicol appartiene alla categoria dei farmaci lassativi, e nello specifico dei Lassativi ad azione osmotica. È soggetto a prescrizione medica e può essere prescritto con Ricetta RR – ricetta medica ripetibile, con data e firma del medico prescrivente. Questo tipo di ricetta è valida per 6 mesi e ripetibile automaticamente per 10 volte (a meno che il medico non modifichi il tempo di validità o il numero di ripetizioni). 
Movicol è disponibile come:

  • Bustine contenenti una polvere per soluzione orale da 6,9 (dosaggio ridotto per bambini) o 13,8 g con o senza aroma;
  • Bustine con soluzione orale da 13,8/25 mL, con o senza aroma (arancio, cioccolato);
  • Bustine con soluzione orale concentrata da 13,8/25mL aromatizzata (arancio).

Movicol è stato inserito nella classe C, quindi dei farmaci a totale carico del paziente (con l’eccezione dei titolari di pensione di guerra diretta vitalizia (Legge 203/2000)).

Posologia: come si assume e come agisce Movicol?

Movicol può essere assunto per via orale in ogni momento della giornata, con o senza cibo. 
La polvere per soluzione orale va sciolta in acqua fino ad ottenere una soluzione limpida o leggermente opaca. Sciogliere la polvere contenuta nella bustina in un quarto di bicchiere di acqua. Per l’uso nel fecaloma, le 8 bustine possono essere disciolte in 1 litro d’acqua.
Movicol soluzione orale può essere assunto direttamente dalla bustina e non necessita di essere diluito in acqua.


Posologia

Per la posologia più adatta, seguire sempre i consigli del medico curante. Come per tutti i lassativi, non è generalmente raccomandato l’uso prolungato di Movicol.


Stipsi cronica

Un ciclo di trattamento con Movicol per la stipsi non supera normalmente le due settimane, anche se il trattamento può essere ripetuto, se necessario.
Un trattamento prolungato può rendersi necessario per quei pazienti affetti da grave stipsi cronica o resistente, secondaria a sclerosi multipla o Morbo di Parkinson, o indotta da regolare assunzione di medicinali costipanti, in particolare oppioidi e antimuscarinici.

  • Adulti, adolescenti e anziani: 1-3 bustine al giorno suddivise in dosi, a seconda della risposta individuale al trattamento. Per l’uso prolungato, la dose può essere ridotta ad 1 o 2 bustine al giorno;
  • Bambini da 1 a 11 anni utilizzare la forma farmaceutica di polvere per soluzione orale a dosaggio ridotto di 6,9 g. La dose iniziale abituale nei bambini da 1 a 6 anni è di 1 bustina al giorno, e di 2 bustine al giorno nei bambini da 7 a 11 anni. La dose deve essere aumentata o diminuita in modo da consentire una evacuazione regolare di feci morbide. Se è necessario aumentare la dose, è meglio farlo ogni 2 giorni. Per bambini al di sotto di 2 anni di età, la dose massima raccomandata non deve superare le 2 bustine al giorno. La dose massima raccomandata necessaria non supera normalmente le 4 bustine al giorno. Il trattamento dei bambini con stipsi cronica deve durare per un periodo di tempo prolungato (almeno 6-12 mesi). Tuttavia la sicurezza e l’efficacia di Movicol Bambini Senza Aroma sono state dimostrate solamente per un periodo fino a 3 mesi. Il trattamento deve essere interrotto gradualmente e ripreso se la stipsi ricompare.


Fecaloma

La diagnosi del fecaloma/carico fecale nel retto deve essere confermata da un esame fisico o radiologico dell’addome e del retto. Un ciclo di trattamento con Movicol per il fecaloma non eccede normalmente i 3 giorni.

  • Adulti, adolescenti e anziani: 8 bustine al giorno, tutte da consumarsi nell’arco di 6 ore;
  • Bambini (da 5 a 11 anni) utilizzare la forma a dosaggio ridotto da 6,9 g. Per decidere il numero di bustine da somministrare al giorno, seguire le indicazioni riportate nel foglietto illustrativo presente nella confezione in base all’età del bambino. Il numero giornaliero di bustine deve essere assunto suddiviso in dosi, tutte consumate entro un periodo di 12 ore. Lo schema posologico deve essere interrotto una volta che l’occlusione si sia risolta con il passaggio di una grande quantità di feci. Dopo la risoluzione, si raccomanda di far seguire al bambino un appropriato programma di trattamento per l’intestino, per prevenire l’insorgenza di un nuovo fecaloma (la dose per prevenire la recidiva del fecaloma è quella per i pazienti con stipsi cronica; vedere sopra);
  • Pazienti con funzione cardiovascolare compromessa: per il trattamento del fecaloma, la dose totale deve essere suddivisa in modo che non vengano assunte più di due bustine ogni ora;
  • Pazienti con insufficienza renale: non è necessario alcun aggiustamento della posologia per il trattamento sia della stipsi sia del fecaloma. 
Il corretto numero di bustine può essere ricostituito in anticipo e la soluzione conservata fino a 24 ore in frigorifero, coperta. Ad esempio, per il trattamento del fecaloma, 12 bustine possono essere disciolte in 750 mL di acqua.

Il contenuto di liquidi di Movicol, dopo la sua ricostituzione con acqua, non sostituisce l’assunzione regolare di liquidi, pertanto un adeguato apporto di liquidi deve essere mantenuto. Si raccomanda di bere una quantità adeguata di liquidi (in genere da 2 a 2,5 litri al giorno) per mantenere una buona condizione di salute.

Studi clinici sull’uso di Movicol nella stipsi cronica hanno dimostrato che la dose necessaria per produrre feci di consistenza normale tende a ridursi nel tempo. Molti pazienti rispondono a dosi tra 1 e 2 bustine al giorno, ma questa dose deve essere regolata in base alla risposta individuale.


Sovradosaggio

Un sovradosaggio di Movicol può causare diarrea eccessiva, che può portare a disidratazione. In questo caso, interrompere il trattamento e bere molti liquidi.
Possono anche comparire dolore o distensione addominale di grado severo che possono essere trattati mediante aspirazione nasogastrica. 
Ampie perdite di fluidi con diarrea o vomito possono richiedere la correzione della alterazione dei livelli degli elettroliti.


Come agisce il Movicol?

Il principio attivo macrogol 3350 è un polimero che non viene assorbito nel tratto intestinale ma esercita una azione osmotica locale, inducendo un richiamo di acqua che aumenta il volume delle feci e ciò provoca, attraverso il sistema neuromuscolare, uno stimolo della motilità intestinale (peristalsi). La conseguenza fisiologica è un migliore avanzamento nel colon di feci ammorbidite e una facilitazione della defecazione.

Gli elettroliti (potassio cloruro, sodio cloruro) associati a macrogol 3350 vengono scambiati attraverso la parete intestinale (mucosa) con gli elettroliti nel siero ed escreti con l’acqua fecale senza guadagno o perdita netta di sodio, potassio o acqua.

Prima di assumere Movicol cosa devo sapere? Avvertenze e precauzioni

Movicol è controindicato nei pazienti con ipersensibilità al principio attivo o ad uno degli eccipienti contenuti nella forma farmaceutica.

Movicol è controindicato anche nei pazienti con perforazione o ostruzione intestinale dovuta a disordini strutturali o funzionali della parete intestinale, ileo, gravi stati infiammatori del tratto intestinale, come morbo di Crohn, colite ulcerosa e megacolon tossico.

L’uso di Movicol Bambini Senza Aroma non è raccomandato nei bambini al di sotto di 5 anni per il trattamento del fecaloma, o nei bambini al di sotto di 1 anno per il trattamento della stipsi cronica. Per i pazienti di 12 anni ed oltre, si raccomanda l’uso di Movicol.

Se i pazienti sviluppano sintomi come edema, respiro corto, affaticamento, disidratazione, insufficienza cardiaca (indicanti scambi di fluidi/elettroliti), la somministrazione di Movicol deve essere immediatamente interrotta, si devono misurare gli elettroliti e eventuali alterazioni devono essere trattate in modo appropriato.

Quando questo medicinale viene usato a dosi elevate per trattare il fecaloma, deve essere somministrato con cautela nei pazienti con riflesso di deglutizione alterato, esofagite da reflusso o livelli di coscienza ridotti.

Alcuni degli eccipienti contenuti in Movicol potrebbero causare problemi in certe categorie di pazienti.

Alcune bustine per bambini aromatizzate contengono alcol benzilico che può causare reazioni anafilattoidi. Grandi volumi di alcol benzilico devono essere usati con cautela e solo se necessario, specialmente in pazienti con insufficienza renale o epatica a causa del rischio di accumulo e tossicità dell’alcol benzilico (acidosi metabolica). 

Le bustine di polvere per soluzione orale da 18,9 g e le bustine da 25 mL contengono 186,87 mg (8,125 mmoli) di sodio per dose, equivalente al 9,3% dell’assunzione massima giornaliera raccomandata dall’OMS. Quando usato per un lungo periodo per la stipsi, la massima dose giornaliera di sodio di questo medicinale corrisponde al 28% dell’assunzione massima giornaliera raccomandata dall’OMS. Movicol è quindi considerato ad alto contenuto di sodio. Da tenere in considerazione in pazienti che seguono una dieta a basso contenuto di sodio.

Le bustine con polvere per soluzione orale concentrata da 13,8/25mL contengono etil (E214) e metil (E218) paraidrossibenzoati (dei conservanti alimentari) che possono provocare reazioni allergiche, anche ritardate.

Movicol può interferire con l’effetto di altri farmaci e quali sono i suoi effetti collaterali?

IMPORTANTE: è possibile che, quando due o più farmaci vengono assunti in associazione, uno o più di questi farmaci interferiscano tra di loro causando effetti collaterali anche gravi. Questi sono eventi relativamente rari e non si verificano in tutti i pazienti. Inoltre, l’intensità e la gravità dell’interazione dipendono da diversi fattori: dosaggio utilizzato, durata del trattamento, contemporaneità della somministrazione, dieta e/o corredo genetico del paziente. Chiedere sempre consiglio al proprio medico o al farmacista quando si inizia un trattamento farmacologico e informarli se si è recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica.

Il macrogol contenuto nel Movicol aumenta la solubilità dei medicinali solubili in alcol e relativamente insolubili in acqua.

L’assorbimento di altri medicinali potrebbe essere temporaneamente ridotto a causa dell’aumento della velocità di transito gastrointestinale indotta da Movicol. Sono stati segnalati casi isolati di riduzione dell’efficacia di alcuni medicinali somministrati in concomitanza, ad es. antiepilettici.

Movicol può potenzialmente interagire con addensanti alimentari a base di amido. Il principio attivo macrogol contrasta l'effetto addensante dell'amido, sostanzialmente liquefacendo le preparazioni che invece dovrebbero rimanere dense per le persone con problemi di deglutizione.


Effetti indesiderati

Come tutti i farmaci, questo medicinale può causare effetti indesiderati sebbene non tutte le persone li manifestino. Se si manifesta uno di questi disturbi, interrompere l’assunzione e informare immediatamente il proprio medico. Il rispetto delle istruzioni contenute nel foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati.

Gli effetti indesiderati più comuni sono reazioni correlate al tratto gastrointestinale (diarrea, vomito, nausea, fastidio anorettale) che possono comparire come conseguenza dell’espansione del contenuto del tratto gastrointestinale e per l’aumento della motilità dovuto agli effetti farmacologici di Movicol. La diarrea di grado lieve generalmente migliora riducendo la dose.

Raramente sono state segnalate: reazioni allergiche, tra cui reazioni anafilattiche, dispnea e reazioni cutanee, angioedema, orticaria, prurito, eruzione cutanea, eritema, squilibri dei livelli degli elettroliti, in particolare iperkaliemia e ipokaliemia, cefalea, dispepsia, distensione addominale, borborigmi, flatulenza e edema periferico.

Movicol non altera la capacità di guidare veicoli né di usare macchinari.


Segnalazione delle reazioni avverse sospette

Se si manifesta un qualsiasi effetto indesiderato, compresi quelli non elencati in questo articolo, rivolgersi al proprio medico o al farmacista. 
La segnalazione delle reazioni avverse sospette, che si verificano dopo l’autorizzazione all’immissione in commercio di un farmaco, è importante in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio dello stesso. Agli operatori sanitari e ai pazienti è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo https://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse. Segnalando gli effetti indesiderati si può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza dei farmaci.

Posso assumere Movicol in gravidanza o durante l’allattamento?

A titolo precauzionale, se è in corso una gravidanza, se sta pianificando una gravidanza, o durante l’allattamento con latte materno, chiedere sempre consiglio al medico o al farmacista prima di assumere qualsiasi farmaco


Gravidanza

I dati relativi all’uso di Movicol in donne in gravidanza sono limitati, ma l’esposizione sistemica a macrogol 3350 è trascurabile e quindi non dovrebbe causare effetti indesiderati durante la gravidanza.


Allattamento

Non si ritiene che Macrogol 3350 possa causare effetti su neonati/lattanti, dal momento che l’esposizione sistemica a Macrogol 3350 di donne che allattano è trascurabile. Movicol può essere usato durante l’allattamento.


Fertilità

Non ci sono dati sugli effetti di Movicol sulla fertilità nell'uomo. 

Immagine che rappresenta una donna che allatta

Quali sono le modalità di conservazione di Movicol?

Conservare tutti i medicinali al di fuori della vista e della portata dei bambini.
La polvere ha una validità di 3 anni. Una volta che la soluzione è stata ricostituita può essere conservata per 6 ore a 2°C – 8°C (in frigorifero e coperta).
La soluzione orale ha una validità di 2 anni e deve essere conservata ad una temperatura inferiore ai 30°C; non va refrigerata né congelata.
Il periodo di validità si riferisce sempre al prodotto correttamente conservato all’interno del suo confezionamento integro.
Per evitare danni all’ambiente, non gettare alcun medicinale nell’acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere sempre al farmacista come eliminare i medicinali che non si utilizzano più.

Domande e risposte

A cosa serve Movicol?

Movicol è un lassativo e viene utilizzato per il trattamento dei disturbi dello svuotamento intestinale, come la stipsi cronica. Movicol è anche in grado di risolvere il fecaloma definito come stipsi refrattaria con carico fecale nel retto e/o nel colon.

Come va assunto Movicol?

Movicol può essere assunto per via orale in ogni momento della giornata, con o senza cibo. 
La polvere per soluzione orale va sciolta in acqua fino ad ottenere una soluzione limpida o leggermente opaca. Il corretto numero di bustine può essere ricostituito in anticipo e la soluzione conservata fino a 24 ore in frigorifero, coperta. 
Movicol soluzione orale può essere assunto direttamente dalla bustina e non necessita di essere diluito in acqua.

Quanto tempo ci mette Movicol a fare effetto?

In genere, a causa del suo meccanismo d’azione, sono necessari da uno a due giorni perché Movicol inizi a fare effetto.

Se sono in stato di gravidanza posso assumere Movicol?

Movicol può essere preso durante la gravidanza e durante l’allattamento. Chiedere comunque sempre un consiglio al proprio medico prima di assumere farmaci in gravidanza.

Quali effetti collaterali provoca Movicol?

Gli effetti indesiderati più comuni sono reazioni correlate al tratto gastrointestinale (diarrea, vomito, nausea, fastidio anorettale) in seguito all’effetto di richiamo di acqua da parte di Movicol che porta all’espansione del contenuto del tratto gastrointestinale e un aumento della sua motilità. La diarrea di grado lieve generalmente migliora riducendo la dose.

Per quanto tempo posso assumere Movicol?

Un ciclo di trattamento con Movicol per la stipsi non eccede normalmente le due settimane, anche se il trattamento può essere ripetuto, se necessario.
Un trattamento prolungato può rendersi necessario per quei pazienti affetti da grave stipsi cronica o resistente, secondaria a sclerosi multipla o Morbo di Parkinson, o indotta da regolare assunzione di medicinali costipanti, in particolare oppioidi e antimuscarinici. 
Un ciclo di trattamento con Movicol per il fecaloma non eccede normalmente i 3 giorni. Se è necessario un prolungamento del trattamento, chiedere sempre prima consiglio al proprio medico.

Le informazioni presenti in Micuro hanno scopo divulgativo e informativo. Non costituiscono in alcun modo un mezzo di autodiagnosi e automedicazione. Per qualsiasi dubbio sull'uso di un farmaco, rivolgersi al proprio medico.

La riproduzione o l’utilizzazione dei contenuti pubblicati su Micuro è strettamente riservata. Il riutilizzo del materiale su riviste, giornali, radiodiffusione o generica messa a disposizione al pubblico viene concesso solo previa esplicita richiesta e autorizzazione obbligatoria.